TELA (ARMATURA)

dal latino tela, risalente a un più antico termine texla, dal verbo texere, "tessere". E' l'armatura più semplice e piccola che esista, di massimo intreccio dei fili d'ordito e trama, che si può impiegare nella fabbricazione di tessuti di qualsiasi fibra. Il suo rapporto è composto da due soli fili e da due sole trame, e da scoccamento uno, il che permette il massimo numero possibile di inserzioni (riduzioni) e di fili. Poiché ogni filo di ordito si intreccia con ogni filo di trama (a croce), le briglie risultano minime, il tessuto serrato e resistente più di ogni altro. Il diritto risulta uguale al rovescio, la superficie un po' opaca. Le tele possono essere piene e compatte, ma anche aperte ...

...e rade, a seconda del risultato che si vuole ottenere. Teoricamente occorrono soltanto due licci, ma in pratica se ne impiegano normalmente quattro, talvolta sei od otto, per alleggerire lo sforzo dei licci in alzata quando sono alte le riduzioni. Per la tela propriamente detta le riduzioni variano fra i 18 e i 40 fili al cm., i titoli del filato da 14 a 30 circa. L'aspetto di un tessuto tela può essere molto diverso: variando le riduzioni e i titoli: la batista, il canovaccio, il madapolam, il popeline, il taffettà, ecc.; combinando i colori dei filati: la grisetta, il fil-à-fil, lo zeffiro, ecc.; variando anche la natura dei filati: la siciliana, il tweed, ecc.; variando la reciproca grossezza dei filati: la faille, il moiré, ecc.; variando la tensione e la torsione dei fili si hanno i crepes;modificando il tipo di intreccio: i gros, l'orleans, il panama, i reps, ecc.; a seconda del finissaggio: il loden, l'alcantara, la tarlatana, ecc. francese: toile inglese: cloth tedesco: Turch spagnolo: tela






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 89 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 18 | Sei il visitatore n° 3655
© Copyright -All Reserved. | Email |