TORSIOMETRO (TORCIMETRO)

Apparecchio misuratore del grado di torsione di un filato, semplice o ritorto. E' essenzialmente costituito da due morsetti orizzontali, la cui interdistanza, regolabile, è normalmente di 50 cm. o di 20 pollici. Uno dei morsetti è girevole sul proprio asse in senso orario e antiorario; il numero dei giri che compie viene conteggiato su un quadrante. L'altro morsetto è fissato su una leva fulcrata inferiormente e la cui estremità superiore, munita di indice, può spostarsi su un quadrante graduato. Nei due morsetti viene pinzato il tratto di filo di cui si vuole determinare il numero delle torsioni; si fa ruotare il morsetto girevole nel senso contrario a quello delle spire di torsione del filo, ...

...o, fino a che le fibre, o i fili componenti il ritorto, sono resi paralleli, e si registra l'allungamento del filo sul quadrante graduato. La verifica dell'operazione è eseguita facendo ruotare, in senso contrario al primo, il morsetto girevole finché l'indice che ha determinato l'allungamento ritorna al punto di partenza. Il grado di torsione è determinato dal rapporto fra il numero di torsioni e la lunghezza del tratto di filo.






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 88 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 1180 | Sei il visitatore n° 3210
© Copyright -All Reserved. | Email |