T-SHIRT

voce inglese; da T + shirt, camicia.Maglietta dal caratteristico taglio definito a "T" (perché una volta distesa su un piano, assomiglia a quella lettera dell'alfabeto), generalmente in cotone (ma si usano anche i tessuti sintetici e in microfibra e nei nuovi materiali antibatterici e anallergici), si sfoggia in tutte le tonalità cromatiche, a maniche lunghe o a mezza manica o, persino, senza maniche, a scollo con o senza i bottoncini oppure profondo a "V". Nata come indumento di biancheria intima, la T-Shirt, oggi è anche uno dei capi basilari dell'abbigliamento disinvolto; può essere portata all'esterno in modelli più elaborati con disegni, stampe (anche con slogan pubblicitari, politici, ...

... ecc.) e ricami, oppure anche come capo interno sotto camicie e pullover, o sotto una giacca. STORIA - Introdotta dalla Marina militare americana durante la Seconda guerra mondiale nel 1942. Il suo massimo momento di gloria coincise con l'adozione da parte di James Dean nel film del 1955 "Gioventù bruciata", quando l'attore ne portava un esemplare candido sotto un giubbotto e insieme all'immancabile paio di jeans (vedi foto), diventando il modello per schiere di giovani dell'epoca che ne imitavano lo stile di vita, oltre all'abbigliamento. E' stata poi rappresentata anche da stilisti fra i quali Calvin Klein, Giorgio Armani, Vivienne Westwood.






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 101 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 548 | Sei il visitatore n° 6089
© Copyright -All Reserved. | Email |