SAIO

variante di sago con influsso dal francese antico saie, "tessuto di lana". Tonaca di panno grossolano e ruvido, costituita da due rettangoli di stoffa cuciti in moda da lasciare due fori per introdurvi le braccia e un'apertura centrale per la testa. Ha una linea dritta, liscia, lunga fino alla caviglia, con maniche lunghe svasate. Viene fermata alla vita da una cintura in corda. E' ancora in uso, con una particolare valenza penitenziale, nell'abbigliamento di alcuni ordini monastici. RIF. LETTERARIO - «E tutti i frati portino vesti umili e sia loro concesso di rattoppare con stoffa di sacco e di altre con la benedizione di Dio, poiché dice il Signore nel Vangelo: 'Quelli che indossano abiti ...

...abiti preziosi e vivono in mezzo alle delizie e quelli che portano morbide vesti stanno nei palazzi dei re'. E anche se sono tacciati da ipocriti, tuttavia non cessino di fare il bene; né cerchino vesti preziose in questo mondo perché possano avere una veste nel regno dei cieli.» (San Francesco d'Assisi)






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 76 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 1153 | Sei il visitatore n° 7673
© Copyright -All Reserved. | Email |