CUPRO

Fibra ottenuta dai linters di cotone trattati secondo il processo cuprammonio, prodotta come filo continuo. Caratteristiche: mano morbida e particolarmente serica, brillantezza dei colori, buona resistenza all'usura, ottima traspirabilità e igroscopicità. Antistatica e di grande comfort. Impieghi: foderami, abbigliamento serico, arredamento, biancheria intima e maglieria, etichette e nastri. dal latino cuprom, "rame". Primo elemento di parole composte usate nel linguaggio scientifico o tecnico, nelle quali indica presenza di rame o relazione col rame.Fibra tessile artificiale , si può anche chiamare rayon cupro-ammoniacale, scoperta nel 1892 da Fremery e Urban, prodotta sfruttando la solubilità ...

...ità dei linters o cascami di cotone, o altre volte la cellulosa ricavata dal legno nell'idrossido di rame ammoniacale (liquido o meglio "reattivo di Schweitzer"); la soluzione cuproammoniacale di cellulosa viene fatta passare attraverso una filiera in una soluzione acida che rigenera la cellulosa in forma di fibra lucente. Morfologicamente appare in filo continuo o in fiocco, come una fibra molto sottile, bianca ed appunto brillante, tanto da assomigliare alla seta. E' una fibra riportata in auge dopo che è stato messo appunto intorno agli anni '20 dalla Bemberg un particolare processo di lavorazione.CODICE TESSILE: CU (EURATEX) - CUP (BISFA)






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 111 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 75 | Sei il visitatore n° 3840
© Copyright -All Reserved. | Email |