TAILLEUR

voce francese; il nome nasce quando la linea diventa sempre più maschile, tanto che doveva essere confezionato dal sarto per uomo, appunto "tailleur".Completo da donna composto da gonna e giacca o da pantaloni e giacca di taglio maschile, confezionati nello stesso tessuto. Ai giorni nostri è un modo di vestire attualissimo e con tutte le variazioni di foggia subite nel tempo si sono aggiunti, al posto della gonna, i pantaloni che rappresentano ancora di più la tendenza verso la moda unisex lanciata con prepotenza negli anni sessanta. L'abbigliamento era completato da altri accessori in tono "rubati" al guardaroba maschile: camicia, gilè, cravatta e la paglietta. STORIA - Capo nato a metà dell'Ottocento ...

...to in Inghilterra, ideato da Worth, e diffusosi poi in Francia ed infine in Italia; veniva chiamato "abito all'inglese" o "alla mascolina" e aveva un taglio ripreso dalle strutture maschili della giacca mentre la gonna scendeva larga e svasata verso l'orlo. Variamente reinterpretato da altri sarti, in particolare da Chanel, che ne fa il simbolo del suo stile.






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 103 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 1072 | Sei il visitatore n° 7622
© Copyright -All Reserved. | Email |