KEVLAR

Fibra aramidica resistentissima al calore (450°C) e, a pari peso, cinque volte più resistente dell'acciaio, utilizzata per indumenti protettivi ed antinfortunistici. Marchio commerciale della DuPont INVISTAM.Fibra sintetica poliaramidica (arramide), ottenuta per condensazione di parafenilediammina ed acido tereftalico. Viene commercializzata in forma di filamento, fiocco e polpa. Per soddisfare la crescente varietà di applicazioni, DuPont continua a sviluppare nuovi prodotti Kevlar, migliorando ulteriormente le caratteristiche - come la colorazione, la tenacità, il modulo o l'allungamento aggiuntivo - e rendendole sempre più adatte a vari specifici utilizzi finali. Le nuove applicazioni comprendono ...

...o Kevlaro "EE" e Kevlar "ER" (elastomero e gomma ad alta tecnologia) per rinforzi in gomma e in elastomeri, in situazioni in cui la dispersione uniforme della fibra è della massima importanza. In qualità di sostanza tissotropica in sigillanti e pitture, un conglomerato di fibre corte Kevlaro, consente un migliore controllo della viscosità delle resine. Kevlar "Rtp" è un concentrato per rinforzi termoplastici. Il Kevlar assieme al Nomex ed al Tyvek costituiscono i punti più avanzati della ricerca per quanto riguarda la protezione individuale.CARATTERISTICHE: Unisce ad alta resistenza un peso leggero. Le sue caratteristiche generali sono: alta resistenza alla trazione meccanica a peso basso (cinque volte superiore a quelle dell'acciaio); conduttività elettrica bassa; alta resistenza chimica; restringimento termico basso, praticamente eliminando il rischio di adesione del materiale fuso alla pelle (stabili in un intervallo di temperatura compreso tra i -40°C e 130°C, e praticamente rimangono inalterate fino a 180°C); alta durezza; alta resistenza del taglio; resistente alla fiamma (protegge dal calore fino a 425°C), auto estinguimento.IMPIEGHI: E' usata principalmente nei materiali compositi per abbigliamento sportivo e tecnico come guanti e maniche (sono leggeri, comodi e consentono una notevole destrezza e sensibilità tattica) e abiti protettivi (vigili del fuoco, forze di polizia e militari, ecc.); corde e cavi; fabbricazione di vele per imbarcazioni da competizione; balistica e difesa; industria automobilistica a quella del metallo e del vetro.STORIA - Scoperta nel 1965 dal chimico Stephanie Louise Kwolek, nel laboratorio di Buffalo (New York); è disponibile sul mercato dal 1972. 






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 93 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 32 | Sei il visitatore n° 3742
© Copyright -All Reserved. | Email |