ORLO

dal latino volgare orulum, diminutivo di ora, "orlo".1. Margine estremo inferiore, generalmente ripiegato e poi cucito, di un abito, gonna, pantaloni, biancheria, ecc. Orli analoghi a quelli eseguiti sui tessuti si fanno anche su oggetti di pelle. La profondità dell'orlo varia generalmente dai 4 ai 7,5 cm. Nell'abbigliamento per bambini si può lasciare invece un orlo di 10 cm. in modo da consentire l'allungamento del capo con la crescita del bimbo. francese: ourlet inglese: hem tedesco: Saum spagnolo: dobladillo Vi sono vari tipi di orlo:Orlo ripiegato - E' un orlo ripiegato due volte e rifinito con punto nascosto, dopo averlo imbastito. Si esegue su tessuti leggeri di seta, cotone, lana.Orlo ...

...lo frastagliato - Viene eseguito su tessuti di panno o comunque su tessuti che non si sfilano. Si frastaglia l'orlo con le apposite forbici frastagliatrici, oppure si danno dei piccoli tagli obliqui con le forbici comuni. Si ribatte con punto nascosto sotto la linea frastagliata.Orlo bordato o profilato - Si applica un nastro, una spighetta o una striscia sbieca, appoggiando il diritto di questi lembi sul dritto del tessuto.Orlo rifinito con passafino o bordura - Si ripiega anzitutto l'orlo e si imbastisce lungo la piegatura. Si applica quindi un nastro di bordura in seta o in cotone a seconda del tipo di tessuto, si imbastisce appoggiandolo all'orlo e si unisce a quest'ultimo con una cucitura; si fissa in seguito con un sottopunto.Orlo finto - Si applica al fondo di un indumento, quando manca il tessuto necessario per eseguire un orlo normale. Può essere riportato con lista sbieca o diritta alta 4 o 5 cm., usando della fodera leggera del medesimo colore del tessuto. Si applica la fodera con il diritto contro il diritto del tessuto, la si ripiega al rovescio, rivoltando anche mezzo centimetro circa di tessuto in modo che non si abbia a vedersi l'orlo riportato.Orlo roulé o girato - Viene eseguito su tessuti leggerissimi tipo chiffon, batista, voile, organza, ecc. Si esegue arrotolando il margine tra il pollice e l'indice della mano sinistra e fissando il rotolino con sottopunto, oppure con apposite macchine ed apposito piedino.Orlo ad armonica - Pochissimo usato, in prevalenza per rifinire gli orli nei cappotti maschili. Si applica una striscia sbieca alta 4 o 5 cm. come si fa per l'orlo bordato. Anziché fissare l'orlo con punto nascosto, si fissa il margine dello sbieco all'altezza dell'orlo con punto nascosto, lasciando che la larghezza dello sbieco formi soffietto nell'interno dell'orlo.2. Con lo stesso nome si indica inoltre il nastro, la striscia di stoffa, di pelle, ecc. che si applica lungo il lembo di un oggetto d'abbigliamento o d'altro uso.






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 139 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 624 | Sei il visitatore n° 6145
© Copyright -All Reserved. | Email |