PELLICCIA

dal latino tardo pellicius, che significa "di pelle".1. Pelle di animale conciata, con pelo folto, morbido e lucente impiegata per indumenti o guarnizioni; quella degli animali viventi nelle zone dal clima freddo č migliore di quella tratta da animali viventi nei luoghi di clima moderato o caldo; la parte del dorso č pił pregiata della parte tratta dal ventre. Le pellicce grezze si classificano secondo la qualitą del pelame, il valore, le possibilitą di impiego, le dimensioni e l'indice di durata approssimativo del prodotto finale confezionato.L'allevamento degli animali da pelliccia ha una sua rilevanza economica. In Canada si allevano volpi bianche, nere, argentate e azzurre, visoni e martore. ...

...tore. Diffusissimo in America meridionale e in Europa č l'allevamento della nutria, la cui pelliccia viene chiamata commercialmente castorino. In Perł, Bolivia, Cile e Argentina viene allevato il cincillą, originario di questi paesi.Animali da pelliccia - Astrakan, Breitschwantz, Castoro, Chinchillą, Ermellino, Faina, Gatto Civetta, Ghiottone, Guanaco, Kolinsky, Lapin (Coniglio), Leopardo, Lince, Lontra, Marabł, Martora, Mongolia, Murmel (Marmotta), Ocelot, Opossum, Pantera, Petit-gris, Puzzola, Scimmia, Skunk, Talpa, Visone, Volpe (Renard), Zibellino. 2. Indumento invernale, di solito femminile, realizzato o solo foderato con una pelo di animale conciato e lavorato. Si calcola che per una pelliccia di media taglia siano necessari 9 castori, 100 cincillą, 125 ermellini, 30 opossum, 70 zibellini. E' stato il primo indumento dell'uomo della preistoria. francese: fourrure; peau inglese: fur tedesco: Pelz; Rauchwaren spagnolo: piel






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione č stata vista n° 117 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 952 | Sei il visitatore n° 2871
© Copyright -All Reserved. | Email |