DAMASCO

dal nome della capitale della Siria.Tessuto operato, originariamente fatto a mano, ora fatto su telai jacquard compatto, fabbricato con filati dello stesso colore sia nell'ordito che nella trama, ma a torsione e finezze diverse, per cui si ottengono effetti di chiaro e scuro con disegni lucidi su fondo opaco e viceversa, il quale si presenta più piatto e più liscio del broccato: può essere allestito con qualsiasi fibra naturale (spesso in seta brillante) o sintetica nei tipi semplice o doppio. Il damasco semplice ha una costruzione raso da 5 con un numero di fili da 40 a 80 al cm²: qualora sia battuto ancora più fittamente è più duraturo del damasco doppio. Quest'ultimo è più lucido a causa ...


 

...a della costruzione raso da 8 che consente ai fili d'ordito di sormontare un maggior numero di trame; inoltre è rovesciabile in quanto varia da 65 a 160 al cm². E' impiegato principalmente nell'arredamento, ma spesso anche nella moda, per giacche e capispalla eleganti femminili.francese: damas inglese: damask tedesco: Damast spagnolo: damasco






***************

IL COTONE -dalla piantagione al tessuto- di Massimo Moretti
DOWNLOAD Glossario Tessile

Questa Definizione è stata vista n° 101 Volte


Cerca ancora




 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 614 | Sei il visitatore n° 6138
© Copyright -All Reserved. | Email |