PETTINATURA



Si adotta il CICLO PETTINATO quando si deve ottenere un filato particolarmente pregiato sotto l'aspetto della regolarità e della pulizia.

Le fibre corte, presenti in tutti i cotoni, sono la principale causa delle irregolarità di breve periodo ed inoltre limitano la possibilità di ottenere filati con buona regolarità se si supera Ne 40.

La PETTINATRICE è macchina che completa la pulizia da impurità residue, procedendo contemporaneamente alla eliminazione delle fibre più corte nella misura che si desidera impostare.

Preliminarmente occorre procedere all'accoppiamento e stiro dei nastri di carda con un passaggio di STIRATOIO di PREPETTINATURA, per orientare tutte le fibre lungo l'asse del nastro e per sciogliere le estremità delle fibre che si presentano ad uncino; senza questa operazione si scarterebbero molte fibre lunghe non disposte regolarmente.

L'alimentazione alla pettinatrice viene normalmente fatta con 8 telette, che alimentano ciascuna una testa di pettinatura ed è quindi necessario passare i nastri dello stiratoio di prepettinattura su una macchina FORMATRICE DI TELETTE; i nastri opportunamente accoppiati si trasformano in tappetini di fibre, che vengono avvolti su appositi tubi.
 



La PETTINATRICE costituisce la macchina fondamentale e più delicata del ciclo pettinato; lavora secondo le seguenti fasi:

- alimentazione intermittente di una ciocca di fibre dalla teletta;

- pettinatura, per mezzo di un settore di cilindro guarnito di barrette con aghi (pettine circolare), del la ciocca di fibre trattenute ad una estremità da una pinza a due mascelle;

- pettinatura della coda della ciocca, quella clic era trattenuta dalla pinza, mediante un pettine rettilineo;

- congiunzione della testa della ciocca col velo precedentemente pettinato, mediante i cilindri strappatori che la sovrappongono al velo;

- spostamento della ciocca da parte dei cilindri strappatori nella rotazione in avanti.

Il velo proveniente da ogni testa viene condensato in nastro; i nastri, accoppiati a 8 passano nella testa di stiro ed il nastro uscente viene depositato nei vasi di raccolta per passare al successivo STIRATOIO di POSTPETTINATURA.

Le moderne pettinatrici raggiungono velocità di 350 colpi/minuto (numero dei cicli di pettinatura) e la produzione unitaria raggiunge i 40 Kg/ora; le fibre corte e lo scarto vengono raccolte per aspirazione e convogliate in appositi dispositivi di pressatura.





DISPOSIZIONE DELLE FIBRE NEL NASTRO




LE 3 FASI DELLA PETTINATURA


 

 

 

 

 

 

Utenti connessi: 1111 | Sei il visitatore n° 22
© Copyright -All Reserved. | Email |